Cosa si mangia in Grecia a Natale?

Cosa si mangia in Grecia a Natale?

Natale si avvicina e così abbiamo pensato di raccontarvi cosa si mangia in Grecia a Natale. Vogliamo fare un piccolo viaggio virtuale alla scoperta delle tradizioni gastronomiche elleniche. 

La stragrande maggioranza dei greci sono cristiani ortodossi. In questo caso il Natale è una festa molto importante, seconda soltanto alla Pasqua. Capirete quindi che, un po’ come in Italia, ci siano tradizioni e riti da rispettare per questa occasione, anche a tavola. Scopriamo quali.

La tradizione vuole che la famiglia si riunisca in occasione del pranzo di Natale. Tradizionalmente si viene da un giorno di stretto digiuno, la Vigilia, e si celebra la nascita di Gesù con un pranzo ricco e sontuoso. Come da noi, i piatti tipici natalizi possono variare da regione a regione, ma c’è comunque un filo conduttore.

pranzo di natale grecia

Cosa si mangia in Grecia a Natale: i piatti tipici

Il piatto natalizio principale per eccellenza in Grecia è il gourounopoulo psito [γουρουνόπουλο ψητό], ossia il maialino arrosto, cotto in forno per circa tre ore e bagnato regolarmente con i suoi succhi, acqua calda e succo di limone. In varie zone però il maialino è sostituito dal galopoula [γαλοπούλα], che sarebbe un sontuoso tacchino ripieno di castagne, riso, uvetta, pinoli, cannella e altre spezie. 

Sulla tavola greca, poi, non mancano mai i tipici mezedes (Μεζέδες), ossia la serie di antipastini da condividere, fatti di salsine come tzatziki e babaganoush, oppure Keftedes (polpette), feta al forno e così via.

Il dolce è l’altro momento clou del pranzo di Natale in Grecia. Da provare i kourabiedes [κουράβιεδες], pasticcini alle mandorle e burro, i melomakarono [μελομακάρονο], graziosi dolcetti a forma d’uovo preparati con miele, farina e olio d’oliva, e poi il christopsomo, un pane dolce speziato che viene farcito con uvetta, noci e pinoli. 

A questo punto non ci resta che augurarvi di cuore buone feste. Provate anche voi i prodotti greci e portate in tavola qualcosa di “esotico” ma allo stesso tempo tradizionale per questa importante ricorrenza.