Hummus: quante varianti ne esistono?

Hummus: quante varianti ne esistono?

Conosci l’hummus? Ti abbiamo già parlato di come si mangia e di quali preziose proprietà porti al tuo organismo, ma non ti abbiamo mai detto che non esiste solo l’hummus classica a base di ceci. Ne esistono, in realtà, tantissime varianti, ognuna con un legume o una verdura differente.
Questo significa che puoi avere ogni volta una preparazione dal sapore unico e delizioso, per creare abbinamenti sempre nuovi e sperimentare tante ricette diverse!

Quindi, non dilunghiamoci oltre: ecco qualche interessante alternativa all’hummus di ceci!

Hummus di barbabietola

hummus di barbabietola

Caratterizzato da un colorito rosa acceso, questo hummus ha un sapore più deciso di quello classico, ed è particolarmente indicato per una dieta ipocalorica: l’apporto calorico è infatti di 20Kcal ogni 100 gr. Per di più, le barbabietole rosse sono molto ricche di fibre e generano sazietà, oltre ad avere proprietà antisettiche, depurative e mineralizzanti. Per completare il piatto, potrete aggiungere qualche fogliolina di menta, oppure pinoli o semi di sesamo.

Questa crema è ottima su crostini o pane tostato per dargli quel tocco di sapore (e di colore!) in più, magari durante un piccolo aperitivo in casa.

Hummus di ceci e cavolo nero

Il cavolo nero è un ortaggio raro molto interessante: ricco di minerali e calcio, ha proprietà antiossidanti ed è fonte di vitamine del gruppo B e di acido folico. Per questo motivo è consigliato per tutti e in particolare per le donne in gravidanza, per aiutare lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. L’hummus di ceci e cavolo nero è molto semplice da preparare e si conserva tranquillamente per 4 giorni in frigo. Per un tocco di gusto, provatela in abbinamento al melograno!

Hummus di pistacchi e timo

Questa è la variante più fresca dell’hummus: una crema al pistacchio profumata con foglioline di timo fresco, da consumare con crostini, oppure con bastoncini di verdure crude, ma perfetta anche per condire la pasta durante le stagioni più calde o da affiancare alla carne grigliata.

Hummus di fave

L’hummus di fave è un’alternativa delicata per gli aperitivi estivi. Dovrete solo avere un po’ di pazienza per sgranare le fave a una a una eliminando la pellicina esterna, per poi sbollentarle e frullarle con sale, olio e succo di limone. Ideale l’aggiunta di qualche fogliolina di menta fresca, di un pizzico di prezzemolo o, a piacere, di uno spicchio d’aglio. L’hummus di fave è perfetto per il pinzimonio di carote, sedano e peperoni, o anche per accompagnare della soffice focaccia calda o dei classici grissini.

hummus di fave

Ora che ti abbiamo presentato tutte queste varianti di hummus, non ti resta che assaggiarle tutte! Se invece sei un amante della tradizione, allora potrai sempre tornare al nostro classico hummus di ceci e a tutte le nostre ricette consigliate!

Lascia Commento